Narrazione del populista e il dittatore

“Qui è semplice: faccio di tutto, ma davvero di tutto, per convincerli di essere soli. Non devono sapere se ci siano e quanti siano coloro che la pensano allo stesso modo. Non devono guardarsi in faccia e soprattutto contarsi.”
“Io ho un metodo infallibile.”
“E quale sarebbe?”
“Li chiudo in una cella di isolamento, a meno che non li elimini definitivamente. Voglio vedere come fanno a guardarsi e contarsi, poi. Mi sa che non siamo poi così lontani, tu e io.”
“Scherzi? Io sono populista, ma pur sempre a capo di una grande repubblica, abitata da cittadini con libertà di parola e pensiero.”

Leggi il resto

Commenti