mercoledì 24 gennaio 2018

Narrazione su poveri contro più poveri

Immediatamente si palesa una prospettiva matematica di una semplicità fenomenale, al riparo di una lucidità cristallina e magari virtuosamente infantile, non ancora corrotta dall’illogicità al potere. I tre miliardi e otto cento mila si guardano in faccia, magari non nello stesso tempo, e prendono senza discussioni ulteriori la decisione più conveniente per tutti loro: accerchiare lo sparuto gruppetto dei quarantadue e costringerli a ridistribuire ai derubati l’inevitabile maltolto.
Perché anche questo è scontato, vogliamo dirlo fuori dai denti?
Non si può essere miliardari senza avere roba d’altri nel borsello.

Leggi il resto

Nessun commento:

Posta un commento