venerdì 23 marzo 2018

Favola della bimba aliena

E’ che pensavamo che fossi troppo diversa.
Da noi altri e da tutto quel che ci rassicura.
Non può essere una di noi, ci siam subito detti innanzi al capo allungato a dismisura.
Ma non è stato per le dimensioni del cranio, bensì del contenuto.
Perché al di là delle superficiali giustificazioni, ciò che ci spaventa di più è il dentro delle cose.
Nello specifico, un cervello di grandezza superiore, con la propensione ad estendersi verso l’alto.
Ovvero, ragione e fantasia che puntino la volta celeste come unica direzione possibile.

Leggi il resto

giovedì 22 marzo 2018

Favola sulla diversità a scuola

“Presentati all’aula”, lo esorta la docente aliena, in particolare specializzata in convivenza interspeciale, nel senso di specie, ma anche speciale.
Perché una sana convivenza è sempre tale.
Il nostro si schiarisce la sua, di voce, e si auto introduce così: “Salve, io vengo dal pianeta terra.”
“Sì”, lo incalza la prof, “vai avanti, dicci di più su di te, perché ciascuno di noi viene da qualche parte, ma non è questo l’essenziale, ora.”
“Sì”, fa lui, come se avesse davvero compreso.
Quindi si guarda un po’ in giro, osserva gli altri studenti e sulla falsa riga iniziale, prosegue.
“Dicevo, provengo dal pianeta terra e ho la carnagione nettamente chiara...”

Leggi il resto

mercoledì 21 marzo 2018

Narrazione per riflettere sul web

Hai vissuto il voto sulla Brexit in prima persona o l’hai seguita da lontano, in qualità di osservatore più o meno interessato.
Andiamo… ormai è tutto sul tavolo.
C’è bisogno di essere degli analisti di pregiato livello per capire che l’uscita dall’Europa di un paese chiave nel mondo come il Regno Unito sia un fatto di importanza cruciale per tutte le potenze straniere, oltre a multinazionali e organizzazioni segrete di ogni tipo?
D’altra parte, che tu sia un suddito della Regina, o meno, il seppur minimo approfondimento di un argomento di tale portata internazionale comporta una fatica impopolare.
Ed essere popolare è un bene.

Leggi il resto

venerdì 16 marzo 2018

Narrazione di donne coraggiose: Marielle Franco

Eppure, non passerà giorno che tra quelle ceneri, le ali forgiate nel coraggio più tenace, quello fuso con l’amore, di una indomita fenice dall’anima spiccatamente umana, prenderanno forma e la battaglia per i diritti mancanti ricomincerà.
Con fragoroso, ulteriore rumore.
Ecco perché vinceremo.
Perché malgrado tutto, quel poco che abbiamo ottenuto finora, è molto di più di quanto sia nulla per i nostri nemici.
Perché, vedrai, per ogni assassinato alla testa del corteo dei giusti, qualcun altro prenderà il suo posto.

Leggi il resto

giovedì 15 marzo 2018

Narrazione sui social network

Noi ci siamo sul serio, amico! Le basta passare al pacchetto pro pagando una modica cifra mensile, e mettere la spunta sulla funzione comitiva adorante.
Di cosa si tratta?
Di una roba straordinaria. Ovunque vada, qualunque cosa faccia, ogni cosa che dirà, bella o brutta, sbucheremo noi altri in massa ad applaudire e fare il tifo per lei, intonando il suo nome con cori da stadio. Dal vivo! Pensi che ultimamente sta andando di moda l’utilizzo di tale clamorosa gratificazione in camera da letto, prima e dopo. Pare che sia utile per la precocità del… be’, ha capito. Le piace?

Leggi il resto

mercoledì 14 marzo 2018

Narrazione su riscaldamento globale e animali in estinzione

E se le bestie fossero destinate a scomparire comunque, perché devo far sì che ciò condizioni la mia vita?
Secondo, in caso fosse vero, vale il già detto: cosa cambia qualora mi impegni solo io?
Lo sapete che c’è? Che ho una vita e basta, del resto non mi interessa.
Chi può giudicarmi male per questo?
Chi?
Eppure insistono e tentano di far leva tirando in ballo i bambini, cioè gli esseri umani del futuro, eccetera: guarda che se spariscono le piante, la terra si surriscalda, inizierà a mancare l’acqua dappertutto, non solo nei paesi poveri, il livello dei mari si innalzerà, e altri catastrofismi di questo tipo.

Leggi il resto

World Storytelling Day 2018 Giornata mondiale narrazione orale

World Storytelling Day 2018

Con gli
Storytellers for Peace
(Narratori per la Pace)

Il World Storytelling Day (Giornata mondiale della narrazione) si celebra ogni anno intorno al 20 marzo.
Il tema deciso per il 2018 è Wise Fools (Saggi pazzi).
Dopo la poesia Se, di Rudyard Kipling, il progetto Imagine per la Giornata internazionale della pace, i video per la Giornata mondiale dei diritti umani e per il World Storytelling Day 2017, oltre a quello per la Giornata Internazionale della Nonviolenza sempre dello scorso anno, ecco il nuovo lavoro degli Storytellers for Peace (Narratori per la pace).
Dieci artisti da tutto il mondo raccontano le loro storie intorno alla saggezza dei folli.
I narratori, come consueto artisti provenienti da diversi paesi, ci regalano le loro storie nella rispettiva lingua d’origine (con sottotitoli in Italiano e Inglese):



Info: http://www.storytellersforpeace.com/

venerdì 9 marzo 2018

Narrazione del populista e il dittatore

“Qui è semplice: faccio di tutto, ma davvero di tutto, per convincerli di essere soli. Non devono sapere se ci siano e quanti siano coloro che la pensano allo stesso modo. Non devono guardarsi in faccia e soprattutto contarsi.”
“Io ho un metodo infallibile.”
“E quale sarebbe?”
“Li chiudo in una cella di isolamento, a meno che non li elimini definitivamente. Voglio vedere come fanno a guardarsi e contarsi, poi. Mi sa che non siamo poi così lontani, tu e io.”
“Scherzi? Io sono populista, ma pur sempre a capo di una grande repubblica, abitata da cittadini con libertà di parola e pensiero.”

Leggi il resto

giovedì 8 marzo 2018

Narrazione sull'ascolto

E poi che hai fatto?
Sono uscita.
Brava…
Vuoi sapere dove sono andata?
Immagino che tu stia per dirmelo…
Da nonna, ci pensi? Sono andata a sfogarmi da una vecchia di novant’anni con l’Alzheimer al quinto stadio! Sai cosa vuol dire?
Anche questo presumo che tu stia per dirmelo?
Mi prendi per il culo?
No…
Vuol dire declino cognitivo moderatamente grave, vuol dire.
Be’, moderatamente, però… e com’è andata?

Leggi il resto

mercoledì 7 marzo 2018

Narrazione sul razzismo in Italia oggi

Al contempo, limitandoci ai voti per la Camera degli onorevoli deputati, i più assidui spacciatori di menzogne e deliri intorno agli stranieri - leggi pure come Centro destra se ti è più facile - hanno guadagnato così facendo 12.147.611 voti, che corrispondono al 20% della popolazione totale. Tra di loro, il vero motore di questo assioma legalizzato detto civile intolleranza - ma tu chiamala pure Lega - ha ottenuto 5.691.921 voti, un misero 9% della popolazione.
Da ciò ne consegue che l'80% della popolazione totale, circa 50 milioni di persone, non si identificano nel Centro destra, la coalizione con il maggior numero di seggi.
Ovvero, mentire di professione intorno alle disgrazie del capro espiatorio del terzo millennio, ti dona al massimo il sostegno di 2 persone su 10...

Leggi il resto

venerdì 2 marzo 2018

Narrazione per riflettere: mi piace pensare

Mi piace pensarlo.
Che ci siano eccezioni all’ingiusta sceneggiatura del mondo, ove scampoli di sopravvivenza fattasi miracolosamente vita, ci siano sfuggiti, per loro buona sorte.
Mi piace pensare, l’ho detto.
E, laddove insista nel peraltro comune atto, sono incline a voltar spalle e criterio alla sentenza reale, lo ammetto.
Di conseguenza, a cavallo di codesta fugace andatura, mi piace pensare alla parola fine, incisa una volta per tutte con inchiostro che sia di ogni tipo di rosso, fuorché il sangue delle vittime innocenti...

Leggi il resto

giovedì 1 marzo 2018

Narrazione sulla diversità: sono diverso

Ho una dentatura precisa, io, l’ha detto il dentista, a voce, però, non è che l’abbia letto su Facebook.
No, perché qui tutti si sentono unici soltanto perché si credono i soli a fare questo o quello con internet.
Io sono diverso da internet, perché io non ho bisogno che la gente si connetta con me per sapere che sono diverso, giustappunto.
Mi basta guardarla.
Tipo il barista che mi ha preparato il caffè, con quelle foreste tropicali che chiama sopracciglia, e il nuovo stagista con cui ho pranzato, ne vogliamo parlare?
Ma chi ti ha detto che i baffi siano tornati di moda?
Chi?!

Leggi il resto

Spettacolo sull'ambiente: Storie naturali


Storie naturali

Con
Cecilia Moreschi

E la musica di
"Carla senza di Noi" Band
Roberto Moreschi, chitarra acustica
Paolo Petrilli, chitarra acustica
Orfeo Federici, basso

Di e con
Alessandro Ghebreigziabiher

Sabato 7 aprile, ore 21
Teatro Planet
via Crema 14, Roma

Come arrivare

Si consiglia di prenotare:
Email: ildonodelladiversita @ gmail . com
Tel: 348 9222588  



Debutto all'interno della Rassegna Il dono della diversità, XII Edizione: La diversità del clima
Aprile 2018

Per richiedere uno spettacolo (teatri, scuole, università, festival, rassegne, convegni, ecc.) scrivere a ildonodelladiversita @ gmail.com
Tel: 348-9222588

Recensioni, segnalazioni, citazioni:
Prossimamente